234.475 di 300.000 firme

ai Difensori dell'ultima foresta primordiale europea

Lettera aperta

Białowieża è una foresta primordiale, parte di un patrimonio inestimabile che resiste ancora oggi. È un’eredità di cui dovremmo prenderci cura, che va protetta da avarizia e follia.

Difensori della Foresta, ci rivolgiamo a voi, sempre in prima linea per proteggere gli alberi centenari e l’enorme varietà di specie animali e vegetali che la abitano.

State tutelando la foresta anche in nostro nome e non siete soli. Avete il nostro totale sostegno, la nostra solidarietà e gratitudine. Da ogni angolo d’Europa vi seguiamo e come voi siamo schierati dalla parte di questo immenso patrimonio verde.

Perché è importante?

Lo stato polacco sta abbattendo, uno per uno, gli alberi della foresta di Białowieża [1], l’ultima foresta primordiale d’Europa. Gli alberi vengono abbattuti per fabbricare pallet e compensato. Ad opporsi, tra le macchine devastatrici e gli alberi sono rimasti solo cittadini che non si arrendono e protestano.

Dopo le elezioni, l’attuale governo polacco ha predisposto un piano di disboscamento intensivo in diverse parti protette della foresta. La scusa è quella di mettere fine a un’infestazione da bostrico - pretesto che scienziati polacchi ed europei hanno dichiarato del tutto inconsistente. [2] Quel che accade veramente è che il legno viene venduto, fa profitto. Oltre 50.000 alberi sono già stati tagliati e, in molti casi, si trattava di alberi centenari. [3]

Recentemente, la Corte di giustizia dell’Unione europea (CGUE) ha dato risposta alla denuncia presentata dalla Commissione Ue e ha ordinato alla Polonia l’immediata cessazione degli abbattimenti per evitare un danno irreversibile, prima che la Corte emani il giudizio finale. Ma le autorità polacche hanno ignorato qualsiasi richiesta per salvare la foresta, i richiami da parte di ONG, qualsiasi protesta, petizioni, le richieste da parte dell’UNESCO [4] e persino l’ordine della CGUE. Nessun altro stato membro prima aveva osato sfidare una decisione proveniente dalla Corte. [5]

Chi può fermare questo disastro?

Sul campo li hanno ribattezzati i Difensori della Foresta. Persone che fermano le operazioni di abbattimento, interrompono il traffico stradale per bloccare le macchine, spesso coi loro corpi. Così facendo salvano centinaia di alberi. Molti di loro adesso si trovano a dover affrontare soprusi e procedimenti giudiziari. [6] Per andare avanti hanno bisogno di sapere che non sono soli, e per continuare ad agire ed avere protezione hanno bisogno di visibilità.

Possiamo dare un risalto internazionale alla situazione e fare in modo che loro e i loro oppositori sappiano che non li lasciamo soli. Possiamo dare loro forza attraverso un messaggio di solidarietà che si espanda per tutta l’Europa. E grazie a coloro che, nella nostra comunità hanno donato, possiamo dare loro quello di cui hanno urgente bisogno per continuare a difendere la foresta nei mesi invernali.

Mettendo la tua firma, non solo dimostri solidarietà, ma diventi a tutti gli effetti un Difensore della Foresta.

Riferimenti

[1] ‘“I miei peggiori incubi stanno diventando realtà”: l’ultimo sindaco denuncia il modo in cui l’ultima foresta primordiale viene ridotta “all’orlo del collasso” o https://www.theguardian.com/environment/2017/may/23/worst-nightmare-europes-last-primeval-forest-brink-collapse-logging .

[2] Scienziati polacchi in protesta contro il disboscamento presso la Foresta di Białowieża https://www.nature.com/news/polish-scientists-protest-over-plan-to-log-in-bia%C5%82owie%C5%BCa-forest-1.19428 .

[3] In migliaia protestano contro l’abbattimento degli alberi della foresta primordiale in Polonia: http://www.news24.com/Green/News/1000s-protest-logging-in-polands-ancient-forest-20170625, Ignorato il parere degli scienziati, in Polonia si inizia a disboscare la foresta primordiale.

[4] UNESCO impone alla Polonia di fermare il disboscamento della foresta primordiale: https://www.euractiv.com/section/central-europe/news/unesco-urges-poland-to-stop-logging-ancient-forest/

[5] La Corte EU vieta il disboscamento della Foresta di Białowieża: https://www.theguardian.com/environment/2017/jul/28/eu-court-orders-poland-to-stop-logging-in-bialowieza-forest

[6] Alberi centenari vengono abbattuti. Cosa puoi fare per salvare la Foresta di Białowieża? http://politicalcritique.org/cee/poland/2017/bialowieza-forest-unesco-logging-take-action/ e https://news.mongabay.com/2016/06/ignoring-scientists-poland-begins-logging-famous-primeval-forest/ .

In partenariato con Obóz dla Puszczy - il Campo dei Protettori della Foresta


In collaborazione con FERN e BirdLife


Vuoi contribuire con una donazione?

Fai di più: sostieni la nostra campagna!

Quando abbiamo lanciato la nostra campagna di solidarietà per dare sostegno a questi coraggiosi uomini e donne che, dallo scorso settembre si trovano in un accampamento per proteggere la foresta, sapevamo quanto avessero bisogno di aiuto per divulgare il più possibile il loro messaggio, sia quanto necessitassero di un sostegno concreto: denaro.

Abbiamo quindi chiesto aiuto per donazioni e la risposta della nostra comunità è stata incredibile. Abbiamo raccolto 35.351 euro. Abbiamo dimostrato quanto si può fare con il potere di piccole donazioni di ciascuno di noi e insieme siamo riusciti a far spuntare dei bei sorrisi sui volti degli attivisti che difendono la Foresta dal disboscamento massiccio.

Ora la campagna di la raccolta fondi per sostenere il Campo in difesa della Foresta è chiusa, ma puoi fare ancora molto. Per favore, pensa a donare pochi euro a settimana a WeMove. .

È grazie alle piccole donazioni che riceviamo dalla nostra comunità che abbiamo le risorse, la flessibilità e il coraggio di portare avanti campagne come questa, che facciano da cassa di risonanza in tutta Europa per le lotte di movimenti dal basso. Grazie per il tuo sostegno - rendi tutto ciò possibile!

***

Stiamo attivando il processo di trasferimento del denaro raccolto ai Difensori della Foresta che hanno già piani su come utilizzarlo:

  • molti attivisti sono stati citati in giudizio e si ritrovano a dover far fronte ad accuse per la loro pacifica difesa della foresta di Bialowieza: la priorità è quindi fornire difesa legale. I fondi ricevuti faranno davvero la differenza per molte delle persone che hanno messo a rischio la loro esistenza per difendere la Foresta.
  • l’inverno arriva rapidamente e le persone che sono nel Campo a tutela della Foresta lavorano quotidianamente per monitorare la situazione, raccogliere prove concrete degli atti di disboscamento e fermare le macchine che abbattono gli alberi. Il denaro delle donazioni servirà per fornire l’attrezzatura necessaria ad affrontare l’inverno e assicurare alloggi caldi nei mesi più rigidi.

Fai di più: diventa un Difensore della Foresta


Hai firmato il messaggio di sostegno dell’antica foresta di Bialowieza Forest e dimostrato solidarietà ai Difensori. Grazie! Ma non finisce qui - puoi diventare un difensore della Foresta.

Ecco cos’altro puoi fare per difendere la foresta dal piano di disboscamento governativo:

Diffondere la voce - condividere questa campagna con amici, parenti, colleghi. Più persone diventano consapevoli dei rischi in cui incorre la foresta e maggiore sarà la pressione a livello internazionale per garantire la tutela della stessa. Clicca qui per diffondere la notizia come vuoi: Facebook, Twitter o via e-mail!
  • Diffondere la voce - condividere questa campagna con amici, parenti, colleghi. Più persone diventano consapevoli dei rischi in cui incorre la foresta e maggiore sarà la pressione a livello internazionale per garantire la tutela della stessa. Clicca qui per diffondere la notizia come vuoi: Facebook, Twitter o via e-mail!


    Per condividere questa campagna clicca sul tasto “Passo successivo” alla fine di questa pagina.

  • Puoi avviare la tua campagna direttamente dalla piattaforma di YouMove, per esempio con l’intento di rivolgerti ai politici del tuo paese attraverso una petizione, chiedendo loro di difendere la foresta più preziosa d’Europa. Ecco dove puoi farlo

  • Puoi visitare la Foresta di Białowieża: pernottando e consumando pasti presso le attività locali darai supporto all’economia dell’intera comunità colpita da questo piano di disboscamento governativo.

  • Puoi fare donazioni in natura, ad esempio, materiali e viveri- e tieni in considerazione che gli attivisti nell’accampamento aggiornano regolarmente la loro lista di materiali necessari

  • Puoi partecipare in altro modo, personalmente, puoi entrare in contatto diretto con l’accampamento contattandoli alla loro pagina Facebook o alla loro email.

Fase successiva - condividi

Conosci qualcuno che potrebbe condividere con te questa battaglia nella protezione della foresta? Condividi questa campagna su Facebook e Twitter, o manda una mail ai tuoi contatti per chiedere loro di firmare e manifestare solidarietà. In più saremo e maggiori saranno le possibilità di proteggere questo patrimonio inestimabile.

Stai firmando come Non sei tu? Clicca qui