82.601 di 100.000 firme

Jean-Claude Junker, Matteo Salvini, Joseph Muscat, Emmanuel Macron e Pedro Sànchez

Petizione

I nostri leader devono assumersi le proprie responsabilità in base al diritto internazionale (e come esseri umani): devono garantire un porto sicuro e permettere lo sbarco di coloro che si trovano a bordo di navi di ricerca e soccorso nelle acque europee, e fermare la criminalizzazione di coloro che offrono loro assistenza.

Perché è importante?

Urgente: 160 persone, inclusi 32 bambini, sono abbandonate in mare. Malta e Italia, i Paesi più vicini, hanno negato loro un porto sicuro.

Dopo più di una settimana in mare sotto un caldo soffocante, le condizioni della barca stanno diventando insopportabili. L'organizzazione spagnola Open Arms, proprietaria della barca, ha lanciato un disperato appello ai leader europei per chiedere un attracco sicuro, stanno rapidamente esaurendo le scorte di carburante e rifornimenti. [1].

Ma non è l'unico caso: in queste ore anche la Ocean Vikings di Medici senza Frontiere ha salvato 300 persone ed è bloccata in mezzo al mare.

30.000 morti in 15 anni: il mediterraneo è diventato un cimitero, eppure i nostri politici non sembrano avere il minimo scrupolo. [2] Il ministro dell'Interno italiano ha proposto di rimandarli in Libia, [3] dove impazza la guerra civile, e dove i bombardamenti hanno ucciso appena il mese scorso 40 persone in un centro di detenzione per migranti. [4]

Siamo solidali con loro e dimostriamo ai nostri leader che le braccia dell'Europa sono aperte!.


Fonti:

  1. http://www.rtve.es/noticias/20190811/open-arms-trata-resistir-tras-diez-dias-deriva-ruego-desembarqueis/1977029.shtml
  2. https://www.linkiesta.it/it/article/2017/03/17/negli-ultimi-15-anni-sono-morti-nel-mediterraneo-oltre-30mila-migranti/33575/
  3. https://www.fanpage.it/politica/open-arms-ocean-viking-500-migranti-in-mare-da-giorni-salvini-al-lavoro-per-evitare-sbarco/
  4. http://www.rainews.it/dl/rainews/media/ContentItem-b906b2ed-c37f-4b86-95b1-377224320875.html#foto-3

Campagna in collaborazione con:

Fase successiva - condividi

Grazie per aver agito!

Dona ora a Open Arms e aiutala a continuare le sue missioni di soccorso in mare - ogni gesto può fare la differenza!

Dona a Open Arms

Conosci altre persone che potrebbero essere interessate a questa campagna? Condividi la petizione con loro o invia loro un'e-mail chiedendo loro di firmare.

Stai firmando come Non sei tu? Clicca qui