55.423 di 75.000 firme

Al Commissario europeo per il commercio, Cecilia Malmström, e ai Capi di Stato e di governo europei

Petizione

Sosteniamo la Vallonia come anche il suo primo ministro Paul Magnette nella loro coraggiosa resistenza al CETA. Chiediamo di porre fine agli atti di prepotenza nei confronti della Vallonia e della regione di Bruxelles per la loro opposizione democratica al CETA. L'accordo commerciale tra l'Ue e il Canada dovrebbe essere rinegoziato affinché, come minimo, ne vengano esclusi i diritti speciali per le multinazionali.

Perche è importante?

La regione di Bruxelles si unisce alla Vallonia, rifiutando il gigantesco accordo commerciale tra Canada e Unione europea.

La scorsa settimana, il primo ministro vallone, Paul Magnette, ha fatto ciò che nessun altro politico europeo ha avuto il coraggio di fare e ha dichiarato che il suo governo non sosterrà il CETA. Ha lottato per la democrazia ed è diventato il difensore dei milioni di europei che si oppongono all’accordo.

La Commissione europea e i maggiori Stati membri europei non intendono arrendersi e stanno facendo un’enorme pressione su Paul Magnette affinché ceda in tempo per la cerimonia della firma fissata in uno dei prossimi giorni di questa settimana. Ora solo una cosa li ostacola: Paul Magnette e le coraggiose regioni belghe.

Paul Magnette ha difeso la democrazia dal potere delle aziende, ma potrebbe cedere sotto la pressione che riceve da ogni parte, a meno che non gli mandiamo un’enorme dimostrazione di sostegno da tutta Europa. Ma non abbiamo molto tempo per agire: l’UE e il Canada sperano di costringere la Vallonia a ritrattare la sua posizione nelle prossime 48 ore. Quindi dobbiamo sostenere ora la Vallonia!

[1] https://www.euractiv.com/section/trade-society/news/belgium-cannot-sign-ceta-pm-michel-admits/

[2] http://www.reuters.com/article/us-eu-canada-trade-idUSKCN12B17S

Fase successiva - condividi

Grazie per aver dimostrato il tuo sostegno alla Vallonia.

Fai in modo di accrescere l'impatto delal tua azione e condividi il messaggio su Facebook e Twitter e invita anche i tuoi amici a firmare.

Stai firmando come Non sei tu? Clicca qui