160.517 di 200.000 firme

Lettera aperta

Alle donne polacche,

In tutta Europa stiamo osservando con orrore come il vostro tribunale costituzionale vi abbia portato via i vostri diritti umani fondamentali. Condanniamo questo attacco alla vostra libertà di scelta. Sosteniamo i vostri sforzi di opposizione a questo divieto terribile di quasi tutte le possibilità di abortire e stiamo dalla vostra parte come segno di solidarietà che supera i confini nazionali.

Perché è importante?

Aggiornamento della petizione di venerdì 30 ottobre 2020: questa petizione è stata lanciata nel 2016 ed è stata aggiornata con l'aggiunta di "il Tribunale costituzionale vi ha portato via" per riflettere la decisione presa dal Tribunale costituzionale polacco.

"Mi hanno tolto ciò che era più prezioso per me: la speranza che un giorno diventassi madre", dice Katarzyna. [1] "Ho trent'anni e ora non rimarrò mai incinta, sapendo che se la gravidanza andrà in modo terribilmente storto, non mi rimarrà altra scelta che portarla avanti, per poi dare alla luce un bambino senza cranio o polmoni o addirittura un cervello. Un bambino che sarà poi morto nell'arco di pochi giorni. "

Il Tribunale costituzionale polacco ha appena vietato gli aborti in uno dei pochissimi casi ancora legali, nei casi in cui il feto presenta difetti irreversibili. [2]

In pochi giorni, il terrore e la rabbia delle donne si sono trasformati nella protesta più grande, vibrante, creativa e potente che la Polonia abbia visto negli ultimi decenni. È come se le strade fossero in fiamme. E le proteste stanno effettivamente spaventando il governo di destra ultra-conservatore.

Questa lettera di solidarietà è iniziata nel 2016, quando le donne polacche si sono mobilitate a migliaia e sono riuscite a proteggere i pochi diritti che avevano ancora nel paese con le leggi sull'aborto più restrittive d'Europa.

Oggi la lotta è ancora più dura, ma le proteste sono molto, molto più audaci. Le donne non solo si oppongono alla decisione della corte, ma respingono l'intero sistema politico polacco.

Riferimenti

  1. Membro polacco di WeMove.
  2. La sentenza mette fuori legge il 97% dei circa 1.100 aborti legali eseguiti in Polonia. Con questa sentenza, le donne in questo genere di situazione saranno costrette a viaggiare all'estero a proprie spese per poter abortire o rischiare di effettuare un aborto illegalmente, che comporta grandi rischi per la salute e legali, ancor più perché gli aborti dovuti a difetti fetali vengono eseguiti più tardi durante la gravidanza. Questa sentenza colpisce anche in larga misura le gravidanze che le donne avevano originariamente previsto di mantenere. Adesso l'aborto sarà legale in Polonia solamente nei casi di stupro o incesto, o quando la vita o la salute della donna è a rischio.

In partenariato con:

Ti va di contribuire con una donazione?

Grazie per aver firmato la lettera aperta alle donne polacche che protestano contro il divieto totale di aborto.

Per rimanere indipendenti, siamo molto attenti a chi accettiamo denaro, ma le campagne di impatto necessitano di finanziamenti, quindi abbiamo bisogno del tuo aiuto!

Puoi donare qualche euro al mese per aiutare la nostra comunità a continuare a lavorare per i diritti delle donne?

* Nota: per effettuare una donazione una tantum, deseleziona "Diventa un sostenitore mensile regolare"

Altri modi per donare

È possibile fare un versamento sul nostro conto.
Nell'effettuare il versamento ti chiediamo per cortesia di indicare il tuo indirizzo email in qualità di referenza per il pagamento.

WeMove Europe SCE mbH
IBAN: DE98 4306 0967 1177 7069 00
BIC: GENODEM1GLS, GLS Bank
Berlino, Germania

Fai una donazione regolare

Fai una donazione unica
Per noi la trasparenza è fondamentale: è una questione di responsabilità nei confronti della nostra comunità. Per sapere come usiamo i tuoi doni leggi la nostra guida ”Come ci finanziamo”.

Le tue informazioni sono protette e saranno trattate in maniera sicura. Quando inserisci i tuoi dati sul nostro sito, WeMove.EU, accetti i nostri cookie come descritto nella nostra informativa sulla privacy.

Fase successiva - condividi

Grazie per avere firmato la petizione!

La forza della nostra comunità risiede nelle migliaia di persone che agiscono insieme oltre i confini nazionali.

Conosci qualcuno che si sentirebbe fortemente a favore del diritto delle donne a un aborto sicuro e legale? Invia loro una mail chiedendo di firmare questa lettera di solidarietà!

Stai firmando come Non sei tu? Clicca qui