59.511 di 75.000 firme

Al Membro del Parlamento europeo Bogusław Liberadzki, capo negoziatore del regolamento UE sui diritti dei passeggeri ferroviari

Petizione

Chiediamo che la legge dell'UE sui diritti dei passeggeri dei treni garantisca una migliore assistenza alle persone con disabilità e a mobilità ridotta durante il viaggio in treno e abolisca la necessità di una prenotazione anticipata!

Perché è importante?

Per la maggior parte di noi è abbastanza facile. Tutto quello che dobbiamo fare è arrivare alla stazione ferroviaria, comprare un biglietto e andare.

Ma per una persona su cinque nell'UE che ha una disabilità, questo non è possibile.[1] Yannis che è cieco ha bisogno di assistenza per prendere il treno giusto e Horst che viaggia con una sedia a rotelle ha bisogno di aiuto per trovare una rampa per salire sul treno.

La legge dell'UE impone a persone come Yannis o Horst di dare due giorni di preavviso per ottenere l'assistenza di cui hanno bisogno, anche per i pendolari giornalieri. [2] Devono inviare una e-mail o chiamare perché hanno bisogno di assistenza per salire e scendere dal treno a causa della mancanza di accessibilità alle stazioni e ai veicoli.

Ciò significa che 100 milioni di cittadini dell'UE con disabilità e milioni di altri passeggeri a mobilità ridotta, tra cui molti anziani, non hanno ancora il diritto di viaggiare in treno quando vogliono. [3] Poiché le persone con disabilità o a mobilità ridotta non sono in grado di accedere al trasporto ferroviario, sono costrette a ricorrere ad alternative più inquinanti e costose, come l'auto o il volo.

I legislatori dell'UE stanno negoziando una legge sui diritti dei passeggeri del treno che potrebbe abolire il periodo di preavviso di 2 giorni, garantendo che tutti ricevano assistenza e abbiano lo stesso diritto di "presentarsi e andare" in qualsiasi stazione dell'UE.

Il nostro partner, il Forum Europeo della Disabilità (EDF), si batte da anni su questo punto. Aggiungi la tua voce per garantire a tutti la parità di accesso a viaggi in treno.

Fonti:

  1. https://euobserver.com/disability/118249
  2. http://www.edf-feph.org/train-travel-future-dont-exclude-us
  3. http://www.edf-feph.org/factsheet-stories-discrimination-train-transport
  4. https://euobserver.com/opinion/145988


In partenariato con:

Ti va di contribuire con una donazione?

Abbiamo bisogno del tuo aiuto! I doni che ci arrivano dalla nostra comunità ci permettono di rimanere indipendenti e di creare campagne di grande impatto.

Ti va di donare qualche euro al mese per permettere a WeMove Europe di continuare a battersi per un'Europa più giusta?

Altri modi per donare

È possibile fare un versamento sul nostro conto:

WeMove Europe SCE mbH
IBAN: DE98 4306 0967 1177 7069 00
BIC: GENODEM1GLS, GLS Bank
Berlino, Germania

Fai una donazione regolare

Fai una donazione unica
Per noi la trasparenza è fondamentale: è una questione di responsabilità nei confronti della nostra comunità. Per sapere come usiamo i tuoi doni leggi la nostra guida ”Come ci finanziamo”.

Le tue informazioni sono protette e saranno trattate in maniera sicura. Quando inserisci i tuoi dati sul nostro sito, WeMove.EU, accetti i nostri cookie come descritto nella nostra informativa sulla privacy.

Fase successiva - condividi

Grazie per aver firmato!

Fai in modo di accrescere l'impatto della tua azione e condividi il messaggio su Facebook e Twitter e invita anche i tuoi amici a firmare.

Conosci delle persone che potrebbero essere interessate a questa campagna? Manda una e-mail chiedendo anche a loro di firmare!

Stai firmando come Non sei tu? Clicca qui